search burger
search ×

Tre falsi miti sulla detersione, lo step fondamentale della skincare

Chi ben comincia è a metà dell’opera, giusto? Se questo vecchio detto contiene una verità, sicuramente si applica alla perfezione alla skincare. Perché la (corretta) detersione è TUTTO

By Angela De Gregorio

In qualsiasi routine di cura della pelle, il primo step è forse quello fondamentale, e probabilmente fra tutti l’unico indispensabile: una buona detersione è alla base di una bella pelle. Lo potremmo decretare lo step più importante da fare, se fossimo costrette a sceglierne solo uno.

Sì perché in questo caso, il primo passo per una pelle sana coincide letteralmente con il primo passo nella skincare routine. Ma come fare a sapere se stiamo detergendo correttamente la nostra pelle, se i prodotti che stiamo usando sono adatti a noi, se stanno funzionando?

Tra le migliaia di proposte in circolazione, buzzword che ci raccontano di ingredienti miracolosi, mille consigli che giungono da tutte le parti alle nostre orecchie confuse, come fare a stabilire cosa fare e cosa usare?

Tante le domande e i dubbi che ci sono attorno alla detersione, spesso considerata la “sorella minore” della skincare routine, una menzione sbrigativa e distratta prima di passare a concentrarsi su sieri costosi e creme dalla consistenza lussuosa. Ed ecco qua il primo errore che spesso facciamo: è importante tenere a mente che non esiste crema che possa operare magie su una pelle che non è stata detersa correttamente.

Cosa c’è dunque da sapere per ottenere il massimo dalla detersione e mantenere la nostra pelle sana, integra e pulita?

Qui di seguito sfateremo alcuni tra i falsi miti più radicati e persistenti sulla detersione, che merita il suo posto di rilievo nell’olimpo degli step della skincare, proprio accanto ai nostri amati trattamenti. Cominciamo!

MITO #1

Tutti i detergenti sono creati uguali

Non potremmo essere più fuori strada di così! Se il vostro concetto di scegliere un detergente è turbinare in un supermercato, afferrare il primo oggetto con un dispenser dallo scaffale dei liquidi profumati e fiondarvi alla cassa, forse non state traendo il massimo dalla vostra detersione. Non sto dicendo che state sbagliando, you do you, ma solo che potreste avere di più, che sia voi che la vostra pelle meritate di più, capite cosa intendo?

Esistono detergenti di qualsiasi consistenza, a scopi e utilizzi diversi e con ingredienti differenti, che costituiscono un vero e proprio primo step di trattamento. Un detergente formulato per struccare efficacemente è diverso da un detergente pensato per una seconda detersione delicata.

Se avete una pelle molto secca prediligerete detergenti a consistenza cremosa e privi di agenti schiumogeni, con ingredienti lenitivi e che aiutino a preservare l’idratazione dello strato corneo, ma in grado di pulire delicatamente la pelle. Se invece avete una pelle a tendenza oleosa, prediligerete detergenti leggermente schiumogeni e magari in gel, con ingredienti ri-bilancianti, che agiscano anche sulla produzione di sebo e detergano con efficacia, pur senza aggredire la pelle.

Se state cercando uno struccante, invece, è tutt’altro discorso. Un buono struccante è solitamente un balsamo cremoso, che a contatto con la pelle si trasforma in un olio che massaggiato è in grado di sciogliere il make-up e, una volta emulsionato con acqua, trasportarlo via dalla pelle. A questo scopo, abbiamo una novità da svelarvi, per cui vi consiglio di leggere fino in fondo per scoprire il vostro prossimo balsamo struccante preferito!

Ora che abbiamo stabilito che i detergenti sono tutti diversi, la prossima volta che siete in cerca di un nuovo detergente, prendetevi un momento in più per ascoltare la vostra pelle, e scegliete con cura il vostro primo step. Il cambiamento sarà sorprendente.

MITO #2

Se sono struccata e indosso solo SPF non serve lavarmi il viso prima di andare a letto

Falso mia cara amica. Sarebbe infinitamente più saggio eliminare dal viso (così come dal corpo) l’SPF indossato durante il giorno, ed eventuali particelle di polvere e inquinamento che inevitabilmente, se vivi in città, si sono depositati sui tuoi pori. Il modo migliore per rimuovere la protezione solare è un detergente oleoso, seguito da un detergente schiumogeno/in gel, con una buona vecchia doppia detersione.

Il balsamo/detergente oleoso servirà a sciogliere l’SPF e a sollevarlo dalla pelle, il detergente schiumogeno o in gel servirà a rimuovere il tutto dalla nostra pelle. A questo scopo è perfettamente indicato un certo prodotto, che è stato lanciato proprio in questi giorni… e di cui potrete leggere alla fine di questo articolo.

MITO #3

Se ho pelle a tendenza oleosa, dopo la detersione non serve applicare nessuna skincare

Solo se desideri uno spiacevolissimo effetto rebound, ovvero che la tua pelle, detersa e non correttamente reidratata, si senta in dovere di proteggersi producendo ancora più sebo, per rimpiazzare quello da te appena eliminato con la detersione. Spesso le persone con pelle oleosa tendono a saltare qualsiasi skincare, magari dopo aver utilizzato un detergente aggressivo che ha alterato lo strato idrolipidico dell’epidermide.

È importante ricordarci che l’idratazione è uno step che porta beneficio a qualsiasi tipologia di pelle, di qualsiasi età e genere, ed è imprescindibile per una pelle in salute. L’importante è scegliere i prodotti della consistenza giusta per noi. Ma questa è un’altra storia per un altro giorno.

Eccoci finalmente, state per scoprire il nostro prodotto segreto, nonché la mia nuovissima ossessione in fatto di detersione…

Paula’s Choice lancia proprio in questi giorni il suo nuovissimo Omega + Complex Cleansing Balm, un balsamo struccante perfetto per eliminare make-up e protezione solare, facilissimo da sciacquare via e perfetto per ogni tipo di pelle. Arricchito da acidi grassi Omega, contiene anche olio di jojoba e olio di schiuma di prato: alleati perfetti per preservare la salute della nostra pelle anche durante la detersione.

È un detergente a tripla azione, che rimuove SPF, trucco e impurità senza disturbare la barriera idrolipidica della pelle e dunque senza causarne la perdita di idratazione. Questo lo rende un’ottima alternativa anche per le pelli secche. Il packaging in tubo è decisamente user friendly e la consistenza è pura perfezione. Fondotinta, mascara, rossetto, li vedrete sciogliersi sotto le dita e lasciare il posto a una pelle detersa, ma non irritata da agenti lavanti aggressivi.

Rimuove trucco e protezione solare in pochi secondi, e si emulsiona alla perfezione con un po’ d’acqua, senza lasciare alcun residuo oleoso. Come tutti i prodotti Paula’s Choice, questo balsamo struccante è multitasking e fragrance free, perfetto sia per la prima fase della doppia detersione, sia per una detersione mattutina veloce e delicata.

Lo proverete anche voi?

E siccome qui non lasciamo mai nulla al caso, per accompagnarvi durante la skincare, dalla detersione agli step successivi, abbiamo creato una piccola playlist per voi. Fatene buon uso!

 

 

 

Sponsored by Paula's Choice