×

Non giocate con la libertà di Miley (e nemmeno con la nostra)

Un EP e un progetto a favore delle donne e della loro libertà

By Claudia Matrisciano

«Lei può indossare ciò che vuole. Lei può essere vergine. Lei può dormire con 5 persone diverse. Lei può stare con suo marito. Lei può stare con la sua ragazza. Lei può essere nuda. Ma lei non può essere afferrata senza il suo consenso»

Queste parole sono state scritte da Miley Cyrus, dopo che un fan l’ha aggredita mentre si trovava ad un evento con suo marito Liam Hemsworth. Il ragazzo l’ha prima afferrata per i capelli, poi messo il braccio con forza intorno al collo e ha tentato di baciarla. Questo evento, spiacevole, ha, però, da un lato agevolato ed avvalorato la causa che da qualche tempo la Cyrus sta portando avanti: ovvero la libertà delle donne.

 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da Ashley O (@mileycyrus) in data:

Una libertà, soprattutto fisica, ma anche mentale. Una libertà che non deve essere violata, sorpassata, calpestata. Tutto questo è di vitale importanza, non solo per le donne ma per tutti indistintamente. Il concetto “vitale importanza” non è un semplice modo di dire in questo caso e Miley Cyrus lo sa molto bene.

La cantante sa anche molto bene la potenza che posso avere le immagini, a volte molto più delle parole.

Ma andiamo per gradi.

Il 31 Maggio ha debuttato She is Coming il suo nuovo EP, con all’interno 6 nuove tracce e che anticipa altri due lavori, l'EP She is Here, atteso per l’estate 2019, e She Is Everything, per l’autunno sempre 2019.

Già dai titoli e dell’ordine di uscita si intravede la visione di Miley. Un nuovo progetto musicale che contribuirà a diffondere la causa sociale per cui lei, come molte altre  personalità, sta combattendo da anni. Un progetto che ha coinvolto due sensi l’udito (ovviamente) e la vista. Di questi il secondo senso, la vista appunto, è stato il vero protagonista.

Al debutto dell’EP sul suo profilo Instagram Miley ha pubblicato alcuni video e foto alquanto provocatori ed al centro un tema fondamentale: il corpo e la libertà delle donne sono e devono essere inviolabili. Nella prima foto la cantante appare sfacciata con la sua lunga lingua (famosa forse quanto lei) davanti alla torta di The Sweet Feminist (@thesweetfeminist - profilo da seguire!) con la frase “Abortion is healthcare” ( “L’aborto è assistenza sanitaria”). Questo è sicuramente il tema su cui Miley, come moltissimi attivisti in questo ultimo periodo, si sta battendo: il ban contro l’aborto passato come legge in Alabama. In Alabama ora l’aborto è vietato. Un ban alla libertà decisionale delle donne, un ban per il proprio corpo, un ban per la propria vita.

 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da Ashley O (@mileycyrus) in data:

La seconda foto, invece, ritrae Miley con due pompelmi rosa davanti al seno. Per molti una semplice immagine provocatoria, una cosa “alla Miley Cyrus”, in realtà è un’immagine che vale più di mille parole, o meglio ne vale cinque.

Questa foto è, infatti, unita ad una frase ben precisa ovvero Don’t fuck with my freedom, frase e foto che sono presenti su una felpa rosa prodotta in collaborazione con Marc Jacobs, in vendita tra qualche giorno sul sito ufficiale del brand, il cui ricavato verrà devoluto a Planned Parenthood, l’organizzazione partner del progetto, che si occupa di servizi di controllo delle nascite, della pianificazione familiare, di educazione sessuale e assistenza medica per donne incinte di ogni ceto ed età.

Questa causa è dallo stilista (ovviamente) e dalla fondazione di Miley, la Happy Hippie Foundation, che si occupa di sostenere giovani senzatetto, oltre che la comunità LGBTQI+ e chi si trova in generale in situazioni di difficoltà.

 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da Marc Jacobs (@marcjacobs) in data:

Miley ha finalmente il suo manifesto femminista. Un indumento che in questo caso non è semplicemente di tendenza, non lo compro solo perché sono Miley Cyrus e Marc Jacobs ad averla creata, la compro perché serve a qualcosa. Quell’immagine e quelle parole sono qualcosa, non è semplicemente una foto di una ragazza che vuole essere provocatoria e basta, quelle parole non sono di circostanza.

Indossare quella felpa rosa significa rappresentare qualcosa e provare a fare la differenza anche nel proprio piccolo. Significa che solo noi possiamo prendere decisioni per noi stesse/i e nessun altro può farlo mettendo a repentaglio la nostra libertà.

Un’immagine con una torta e una scritta, o dei video in cui prende in giro i dettami della società, sono potenti più delle parole e che riescono a rappresentare un’emozione ed hanno un significato.

   

COPYRIGHT ACRIMONIA 2019