×

ARTYGRAM / @specchi_amoci

L'influencer crea un profilo Instagram all'insegna della self-confidence

By Camilla Alcini

Specchio, specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame?

Eleonora Carisi, con la sua nuova pagina Instagram, ci risponde: noi stesse.

La chiama @specchi_amoci, un nome che gioca molto sia sul ruolo amichevole dell’oggetto da sempre simbolo di vanità femminile, sia sul self-love che esso dovrebbe aumentare.

 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da SpecchiAMOci (@specchi_amoci) in data:

Ad oggi ci sono ancora pochi post, che in comune hanno non solo il soggetto (la splendida influencer), ma la modalità degli scatti, unicamente selfie allo specchio.

Fitting, cene, gala ma anche ascensori, appartamenti, bagni e hotel, i cui vetri riflettenti creano la cornice perfetta per immortalare il proprio look, ovunque la Carisi si trovi nel mondo.

Ma si tratta davvero solo di questo?

 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da SpecchiAMOci (@specchi_amoci) in data:

Conoscendo la personalità dietro a questo progetto, che in un mare di influencer si è sempre distinta per la sua classe ed eleganza, ovviamente no. Un indizio ce lo da lei stessa nella bio di specchiAMOci, dove scrive: “sentirsi belle è un obbligo”.

Con cinque parole e qualche fotografia, Eleonora ci ricorda che ogni superficie riflettente, ovunque sia e qualunque sia l’occasione, è li per ricordarci quanto siamo belle. Ritoccare il rossetto, incipriarsi il naso o provare un outfit diventano così un rituale paragonabile ad un massaggio o ad una mattinata in palestra: un regalo da noi a noi stesse, perché in fondo (ma neanche tanto) ce lo meritiamo.

 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da SpecchiAMOci (@specchi_amoci) in data:

Lo dimostra lei stessa, postando foto in tuta come in un meraviglioso abito di Alberta Ferretti, che non importa quali panni si vestono quando si ha la giusta dose di self-confidence e di amor proprio. E per provarcelo, crea anche un highlight con le stories delle ragazze che, seguendo il suo esempio, si sono specchiate, amate e immortalate.

   

COPYRIGHT ACRIMONIA 2019