search burger
search ×

Serena Williams: The Future I Want for My Daughter

Questo autunno debutta la prima collezione di Serena Williams in collaborazione con Nike e i talenti emersi dalla sua Serena Williams Design Crew (SWDC)

By Camilla Alcini

Del valore della diversità la campionessa afroamericana di tennis Serena Williams, soprannominata The Queen, si è sempre fatta baluardo. Non è dunque un caso che sia proprio questa icona non solo dello sport ma della black culture ad avere ideato con Nike un programma di apprendistato per promuovere la diversità nel design.

Nel 2019 infatti la sua Serena Williams Design Crew ha riunito 10 designer di talento, ciascuno specializzato in una disciplina, a New York City, con lo scopo di dar vita ad una collezione di performance e lifestyle femminile ispirata proprio alla tennista.

Questa collezione, dopo due anni di lavoro dietro le quinte, verrà rilasciata nell’autunno 2021. Essa include abbigliamento, calzature ed accessori.

Lo sport è probabilmente una delle community più diverse che abbiamo in questo mondo. E la migliore versione dello sport è quella che è aperta a tutti. Lo sport mi ispira, e spero di aver ispirato altri attraverso di esso.

È qui che ho visto la Serena Williams Design Crew avere un impatto. Con Nike, sto unendo il mio amore per lo sport e per il design, lavorando per costruire delle comunità più inclusive ed eque che ispirino nuove generazioni ad amare lo sport e inseguire i propri sogni.

Quando hai la diversità, scopri nuove prospettive e finisci per raggiungere risultati migliori.

Questo è un programma per persone che senza questa opportunità forse non avrebbero mai avuto l’occasione di fare i designer per il più grande brand sportivo al mondo. 

Quando entro in uno studio, voglio vedere tutti seduti al tavolo e coinvolti: qualcuno che assomigli a me, a mio padre, a mio marito. Voglio che i designer che lavorano con me sappiano che le loro esperienze hanno un valore, che le loro qualità sono reali, le loro voci ascoltate e rispettate. È anche il futuro che voglio per mia figlia.

Una campionessa con la C maiuscola.

 

 

Credit Images: Nike Press Office