×

SAVAGE x FENTY: ecco perché è stato uno show perfetto

Rihanna ha capito che i capi, non possono essere presentati solo tramite lookbook patinati

By Alessandra Nava

Qualche giorno fa Rihanna ha rilasciato su Prime Video il suo ultimo fantasmagorico show di lingerie, SAVAGE x FENTY. La linea di intimo si è evoluta nel tempo, partendo da un piccolo e-commerce sui cui Riri stessa indossava i capi co-disegnati da lei, fino a diventare sfilata di punta della New York Fashion Week. L’ultima soluzione pensata per presentare i nuovi prodotti, un vero e proprio show con ballerini, cantanti e modelle e modelli, ha avuto moltissima fortuna lo scorso anno, e Rihanna ha concesso ai fan del brand un bis col botto. 
 
 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Thicca than a Snicka. And we’re here for it. #SAVAGEXFENTYSHOW

Un post condiviso da SAVAGE X FENTY BY RIHANNA (@savagexfenty) in data:

 
Lo show, diviso in sezioni diverse, da una più essenziale e sensuale a un giardino fiorito 2.0, finendo con un set post-industriale futuristico, è stato un concentrato di sexiness e divertimento. Rosalia ha ballato il flamenco in un completino nero di pizzo, Demi Moore e Bella Hadid hanno recitato la parte delle femmes fatales di latex vestite, Willow Smith e Cara Delevigne hanno calcato la passerella a ritmo di musica, Lizzo ha fatto un assolo di danza sensualissimo di fronte ad uno specchio di blu(s)vestita. 
 
 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

@riconasty loves a good secret 😉 Our “Dear Diary” set (yes, THAT set from the #SAVAGEXFENTYSHOW) is October’s Xtra VIP Box. & yep, that’s @badgalriri’s own handwriting! #UXTRA

Un post condiviso da SAVAGE X FENTY BY RIHANNA (@savagexfenty) in data:

 
Uno degli strabilianti punti di forza dello show di Rihanna è il casting variegato e squisitamente inclusivo. A cominciare dai ballerini, coreografati dalla ormai a pieno diritto leggendaria Paris Goebel, sia uomini che donne, ispanici, afroamericani, asiatici, occidentali, palestrati o in carne non importa, ma tutti talentuosissimi (e anche ottimi modelli collaterali dei completino di pizzo o dei boxer setosi). Rihanna poi ha raggruppato un esplosivo ensemble di guest star d’eccezione: Irina Shayk e Paris Hilton, la drag queen Gigi Goode, i rapper super sexy Big Sean e King Combs, l’attrice transgender Indya Moore, l’attivista e blogger Margie Plus. 
 
 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

We're just going to leave this right here...✌🏿⁣ #SAVAGEXFENTYSHOW VOL. 2⁣ #SAVAGENOTSORRY⁣ @badgalriri⁣ @amazonprimevideo 10.02.20

Un post condiviso da SAVAGE X FENTY BY RIHANNA (@savagexfenty) in data:

 
Un eclettico pot-pourri di modelle, modelli e performer hanno così contribuito a creare uno show davvero unico, ma sempre attentissimo al prodotto. La lingerie di SAVAGE x FENTY non è mai in secondo piano, anzi. Rihanna ha capito che il vero modo per esaltare questi capi, che sono la nostra intima seconda pelle, hanno a che fare con la sessualità, la sensualità, il rapporto con il nostro corpo, non possono vivere solo in asettici lookbook, ma devono essere celebrati con balli sfrenati e performance audaci, in una celebrazione continua dei corpi di tutti. Tutti vestiti SAVAGE X, ça va sans dire
 
La vera regina rimane ovviamente Rihanna, che apre e chiude lo show di nero vestita, su delle vertiginose decolleté di vernice, indossando dei completini mozzafiato. Nei piccoli momenti documentaristici che intervallano le performance, compare tutta la passione che Riri mette nel creare dei capi che possano incontrare i gusti e le esigenze di tutti, con lo scopo di farli sentire bene. 
 
 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

We're just going to leave this right here...✌🏿⁣ #SAVAGEXFENTYSHOW VOL. 2⁣ #SAVAGENOTSORRY⁣ @badgalriri⁣ @amazonprimevideo 10.02.20

Un post condiviso da SAVAGE X FENTY BY RIHANNA (@savagexfenty) in data:

 
Non possiamo che ringraziarla, e non vediamo già l’ora del prossimo show.