search burger
search ×

Melanconico e romantico, attento e solitario, scettico e diffidente: ecco gli enneatipi 4, 5 e 6

Se è vero che ognuno di noi ha un pizzico di ogni tipo nel proprio Io, è anche vero che ce n’è uno che sovrasta sugli altri e che ci fa identificare in quel particolare Enneatipo. Ecco i tipi 4, 5 e 6: cosa hanno in comune? E in cosa sono diversi? Scopriamo insieme chi sono, come riconoscerli, cosa li rende speciali, cosa li terrorizza e come aiutarli.

By Beatrice Jennifer Tagliabue

Eccoci di nuovo a parlare di Enneagramma (qui l’introduzione a questo interessante strumento), in particolare di Enneatipo 4, 5 e 6.

Non vi riconoscete nemmeno in questi 3 tipi e nei primi 3? Magari siete un tipo 7, 8 o 9.

Ma se invece vi riconoscete in più di un tipo? Questo è totalmente normale.

Come già spiegato nell’articolo introduttivo, ognuno di noi ha dentro di sé tutti e 9 gli enneatipi, oppure si è identificato in archetipi diversi in base a determinate situazioni o periodi di vita: l’Enneagramma indica un viaggio, un percorso che va da un archetipo all’altro per continuare a migliorarci, crescere ed evolverci.

È però anche uno strumento utile per capire chi ci sta intorno, come relazionarci e come sarebbe meglio comportarsi con un tipo piuttosto che un altro.

Partiamo dal tipo 4: idealista, romantico, sentimentale e, come la tradizione vuole, anche triste e malinconico.

Il 4 rappresenta bene l’animo dei poeti Romantici dell’Ottocento, ricchi di amore e sentimento, ma anche straziati da nostalgia e malinconia causata dagli stessi.

Con il cuore come Centro d’Intelligenza, è sicuramente la parte emotiva a guidare le loro azioni, ecco perché spesso sono artisti che attraverso musica, danza e scrittura cercano il senso della loro vita.

La loro pulsione è l’introspezione, sempre alla ricerca di quel qualcosa che possa completarli o di quella mancanza che possa colmare il loro vuoto. Nel frattempo, però, rimangono in attesa.

In molti casi questo senso di mancanza e di ricerca di stabilità impresso nell’animo è dovuto al fatto che gli è venuta a mancare una figura importante (magari un genitore) o un affetto, facendo sì che spesso si paragonassero agli altri con invidia.

I 4 sono soprattutto empatici: il loro osservare attentamente e silenziosamente gli altri permette loro di leggere con facilità gli stati d’animo delle persone. D’altro canto, il loro essere sentimentali ed idealisti li fa caricare di colpe e problemi che non li riguardano, fino ad assumere un atteggiamento di vittimismo per attirare attenzione.

L’archetipo 4 ha infatti bisogno di sentirsi speciale, ma al tempo stesso ha anche bisogno della sua solitudine.

Cercare di bilanciare le sue emozioni (altalenanti fra gioia e tristezza) soddisfacendo i propri bisogni mentre prende coscienza e accetta di poter essere felice nonostante mancanze e imperfezioni è l’ostacolo maggiore che il tipo 4 deve superare per vivere più serenamente.

Per entrare nel cuore di un 4 bisogna quindi apprezzare la loro arte e creatività, perché è attraverso di essa che danno voce a sentimenti che altrimenti non esternerebbero mai a parole, ma bisogna anche incoraggiarli ad esprimersi in modo più diretto e a fare pace con la loro emotività.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Taylor Swift (@taylorswift)

Se i 4 sono comandati dal cuore, i 5 e i 6 sono invece guidati dall’intelletto, ecco che il loro Centro d’Intelligenza è la mente.

Così come i tipi 4, anche i 5 tendono all’isolamento e hanno un vuoto interiore da colmare, ma cambiano radicalmente le dinamiche.

L’enneatipo 5 è un accademico a cui piace studiare e acculturarsi, e che usa questa sete di sapere per colmare la distanza fra sé e gli altri. Distanza che si è creato da solo come meccanismo di auto-difesa per non cadere nel caos sentimentale che le relazioni provocano. Il suo essere solitario gli permette infatti di riflettere, di crearsi la propria autonomia e libertà personale, ma può facilmente sfociare in solitudine.

Come i 4, anche i 5 hanno difficoltà ad esprimere i loro sentimenti, ma non solo a parole. Tutti questi meccanismi possono portare questo archetipo ad essere avaro, riluttante nel condividere e nel lasciarsi andare perchè intenzionato a custodire quello che ha.

Sicuramente danno molta importanza al loro spazio personale per coltivare i propri interessi, facendo fatica persino ad avere un contatto mentale, oltre che fisico, con gli altri.

I 5 amano la tranquillità della loro casa e i loro hobby, e proprio perché direzionano la loro attenzione sull’intelletto, tendono a fantasticare su situazioni alternative o a rivivere mentalmente più e più volte fatti accaduti.

Riflessivo ma anche paranoico, ha difficoltà a relazionarsi con gli altri perché ormai ha imparato a stare da solo con sé stesso, rimanendo a volte intrappolato nella propria mente tanto che questo archetipo ha una spiccata tendenza a parlare da solo.

Approcciarsi con un tipo 5 richiede tempo, tempo per l’enneatipo di riflettere e pensare alle cose.

La loro sfida sarà infatti riuscire a vivere più nel concreto provando emozioni con il loro corpo, e non solo con la loro mente, oltre al fatto di cercare di aprirsi sia per esternare i loro sentimenti che per permettere alle persone di abbattere il muro ed entrare in relazione con loro.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da SkyAlors (@skyalors)

Il tipo 6, come il 5, tende a stare alla larga dalle persone, ma in questo caso il motivo è che questo enneatipo è diffidente e scettico, tanto da essere per la maggior parte delle volte pessimista.

Il tipo 6 pensa che le persone vogliano fregarlo o che lo imbroglino, nascondendogli quello che in realtà pensano di lui.

Molto consapevole della perdita, da bambino il 6 ha riscontrato probabilmente la mancanza del padre, e quindi è venuto meno un senso di sicurezza e protezione che gli ha causato il perenne stato d’allerta una volta adulto.

È proprio nelle autorità e nel potere che l’archetipo 6 trova sollievo, rendendolo un bravo soldato attento alla salvaguardia del bene comune.

È leale, coraggioso e un grande stratega: impiega molto sforzo mentale nel cercare di inquadrare le persone, smascherarle, capire cosa celano e stipulare regole e accordi ben precisi per evitare ulteriori preoccupazioni.

Lo sguardo sempre vigile sulla vita influisce sul suo sistema nervoso, che rende il tipo 6 piuttosto aggressivo, ma anche sulla vista perché spesso è miope.

Spaventato dai cambiamenti, apprezza tutto ciò che è limpido e trasparente, e che quindi gli infonde sicurezza.

Di tendenza poco socievole come il 5, una volta trovato qualcuno di cui fidarsi il 6 si trasforma in persona solare e disponibile.

Essendo la fiducia nelle persone il suo più grande limite, è importante che chi si relaziona con l’enneatipo 6 giochi a carte scoperte, mostrandogli le sue reali intenzioni e il suo vero volto fin da subito.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Sex Education (@sexeducation)

E voi, vi siete ritrovati in questi enneatipi? Scoprite qual è il vostro con questo test!