search burger
search ×

Madame: la “Voce” trasparente e sensibile della Gen Z

Piccola grande donna dall'anima splendente

By Alessandra Nava

Francesca Calearo, nata sotto il segno del Capricorno nel 2002, è nata per fare musica e questo 2021 rappresenta per lei una meritata consacrazione.

Esplosa con “Sciccherie”, singolo del 2018 che ha rivelato al grande pubblico la sua voce roca e profonda e toccante, insieme alla sua scrittura originale e intima, Madame ha continuato ad inanellare successi e collaborazioni prestigiose, da Marracash ai Negramaro, da Elodie a Rkomi.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da madame (@sonolamadame)

A 19 anni appena compiuti, Madame è sbocciata come artista a tutto tondo grazie alla kermesse sanremese. La sua “Voce”, una canzone dal côté intimista e dalle parole dolci e spiazzanti, è un inno d'amore a se stessa, una carezza che invita all’autoaccettazione.

Nonostante le copertine, come quella di Rolling Stones Italia tutta dedicata a Sanremo e che ha voluto proprio Madame come cover girl ritratta fra i fiori della riviera ligure da Gabriele Micalizzi, o gli outfit firmati, Francesca si sente ancora molto giovane, molto fragile, ma anche molto consapevole e decisa.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da madame (@sonolamadame)

In un'intervista con Noisey Italia si confessa per quasi venti minuti sul suo vissuto, sugli episodi di bullismo subiti durante gli anni scolastici, sul ruolo da cantastorie catartico che ha cucito addosso al suo alter ego Madame e sulla sua sessualità fluida.

Madame è il volto fresco e trasparente della Gen Z, giovani che hanno una forte autoconsapevolezza, una sensibilità delicata, il desiderio di abbattere gli stereotipi e di costruire una realtà più fluida e non giudicante.

I suoi messaggi passano anche attraverso la moda, ça va sans dire. I look Dior che ha sfoggiato sul palco di Sanremo sono una elaborata narrazione per capitoli della sua personalità e identità di genere sfaccettata. Una Madame androgina, una Madame vestita con uno scintillante abito che ricorda un'armatura, ma decorata da un motivo che richiama i seni e il ventre materno e infine una Madame sposa e scalza, che si ricongiunge con se stessa nella serata finale.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da madame (@sonolamadame)

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da madame (@sonolamadame)

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da madame (@sonolamadame)

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da madame (@sonolamadame)

Piccola grandissima Madame, grazie per dare voce alla tua splendida anima.