×

Il cambio armadi: skincare edition

Come adattare la nostra pelle al primo freddo?

By Angela De Gregorio

È sempre così che succede, ogni anno. Camminiamo sotto il sole a picco, nell’afa urbana, stavolta anche cercando di respirare attraverso la mascherina, e all’improvviso lo abbiamo sentito: quel refolo di vento freddo che inaspettatamente ci colpisce la gamba, mentre pensiamo ai fatti nostri. Non è l’inizio di un film horror. O almeno speriamo di no.

È l’autunno! Che ha messo un piede dentro e ci fa sapere che è il caso di ricordarci dove abbiamo infilato i maglioni. E insieme ai maglioni sappiamo già di cosa avremo bisogno con l’arrivo dei primi freddi. Voi mi risponderete: di un tetto sulla testa, Angela. E avete ragione. Un tetto sulla testa per tutti è un fondamentale diritto inalienabile in una società civile degna di questo nome. Così come un sistema retributivo che permetta una vita decorosa, orari di lavoro che tengano in considerazione le necessità delle famiglie e dell’individuo, l’abbattimento delle barriere architettoniche nei centri urbani.

MA stiamo divagando. A netto della questione economico-sociale, un’altra cosa mediamente utile da fare, ma che ha il plus di essere realizzabile nel breve termine, è un piccolo makeover alla nostra skincare estiva, composta principalmente da sudore e acqua termale Avène (vi vedo con quegli spruzzini sotto l’aria condizionata dell’ufficio) e al massimo da pochi altri prodotti della consistenza dell’acqua, che la nostra pelle si rifiutava comunque di assorbire con 42 gradi all’ombra, risputandoli fuori puntualmente come un neonato con la mela grattugiata. L’immagine vi sembra bizzarra? Sono d’accordo con voi, ma non avendo studiato medicina è così che immaginavo la mia pelle in agosto, quando cercavo invano di imboccarla con un po’ di siero viso e di protezione solare, tra mille rimostranze. Che pazienza che hanno i genitori…

Qui di seguito un modo rapido e quasi indolore per adattare la nostra skincare ai primi freddi:

La prima cosa da fare è munirsi di un buon siero viso che sia idratante e mantenga in buona salute lo strato superficiale dell’epidermide, che presto si troverà a fronteggiare il vento gelido e la pioggia, accettiamolo, e ha quindi bisogno di farsi trovare preparata.

La seconda cosa utile da fare sarebbe aggiungere alla nostra routine un bell’olio viso. Pelli secche, disidratate, normali e miste, ma anche grasse possono trarre tantissimi benefici dall’olio che più si addice ai loro bisogni, incorporandolo all’interno della propria routine.

Personalmente mi piace usare l’olio viso la sera, dopo un siero leggero all’acido ialuronico. O anche da solo, specialmente se si tratta di un olio alla rosa canina, già di per sé antiossidante e nutriente.

Nei mesi più freddi la sera mi piace completare la routine con una crema viso al di sopra, per “sigillare” l’idratazione prima di dormire.

Un olio viso potrebbe risolvere anche quel problema che non avete mai capito bene cosa fosse, e che vi accompagna da qualche mese. Potrebbe aiutarvi con la secchezza che avevate scambiato per disidratazione, potrebbe bilanciare la sovra-produzione di sebo, potrebbe dare una mano con eczemi o zone estremamente secche, e anche a proteggere l’epidermide dalle aggressioni esterne se applicato al mattino. Alcuni olii potrebbero aiutare con i rossori e le zone più texturizzate.

C’è poco che un buon olio viso non possa fare, mettetelo alla prova.

Qui di seguito alcuni consigli:

Pai - Rosehip BioRegenerate Oil

Questo olio puro di rosa canina è indicato anche per pelli miste o grasse, ricco di antiossidanti e ottimo per un boost di nutrimento serale.

Youth to the People - Superberry Hydrate and Glow Oil Elisir

Un siero in olio da usare la sera per un boost di luminosità, ma anche di giorno perché si assorbe piuttosto rapidamente e lascia un bell’effetto glow su tutto il viso, se vi piace quel tipo di makeup. Un bonus è il profumo!

Kora Organics - Noni Glow Face Oil

Adatto a tutti i tipo di pelle, fantastico da usare la sera, e ottimo anche per un veloce massaggio facciale. È un bel mix di olii che aiuta la pelle ad essere più distesa e luminosa al risveglio.

Tarte - Maracuja Oil

Appena arrivato da Sephora Italia, ottimo come olio serale nutriente, ma anche da mixare alla crema viso di giorno per un effetto luminoso e per aumentare l’idratazione.