search burger
search ×

Federica, lo sci ha un’altra regina

Brignone nella storia: sedici vittorie in Coppa del mondo come Deborah Compagnoni

By Gierreuno

Federica Brignone è stata la prima sciatrice italiana ad alzare al cielo, lo scorso anno, la Coppa del mondo generale ed è la prima a eguagliare la regina delle nevi, Deborah l’inarrivabile. Con il successo ottenuto nel superG di Passo San Pellegrino, Fede ha raggiunto quota sedici vittorie in Coppa del mondo.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Federica Brignone (@federicabrignone)

Sedici come quelle ottenute dalla più grande azzurra di sempre: sua maestà Compagnoni, fuoriclasse che negli anni Novanta portò l’Italia su cime inesplorate regalandoci tre ori olimpici e tre titoli mondiali.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Foro Italico (@ilforoitalico)

Trentuno anni a luglio, figlia d’arte - la mamma si chiama Maria Rosa Quario, quattro successi in slalom negli anni Ottanta -, Federica Brignone non ha avuto moltissima fortuna sui tracciati olimpici e mondiali. Uniche medaglie un argento ai Mondiali del 2011 e un bronzo alle Olimpiadi del 2018, entrambe in gigante.

Lo scorso mese a Cortina, ha fallito tutti gli obiettivi e in un paio di circostanze si è lasciata andare: dicendo tutto quel che doveva dire. Parole che non sono passate inosservate e che hanno innervosito il presidente della federazione sport invernali: “C’è chi ha parlato troppo” ha sibilato Flavio Roda tracciando il bilancio di una manifestazione dalla quale ci aspettavamo molto e che invece ci ha dato poco. Era chiaro che si riferiva a lei.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Federica Brignone (@federicabrignone)

Fede però, oltre alla lingua lunga, ha anche una gran classe e soprattutto l’ostinazione dei campioni: In questa stagione mi sono ammazzata di lavoro, mentalmente dico: all’inizio non sciavo bene e i risultati non arrivavano. Poi ho cominciato a non fare in gara ciò che mi riusciva in allenamento e questo mi ha buttato giù. Stavolta non avevo niente da perdere e ho vinto”.

Lo ha fatto scendendo in maniera divina, spingendo come una dannata, senza fare errori, senza mai una sbavatura. Una prestazione splendida, frutto del grande talento che si porta addosso e di quella testa dura che l’accompagna da quando era bambina.

“Sono felicissima per Federica, merita davvero questa bellissima vittoria ottenuta oltretutto in Italia - ha dichiarato alle agenzie Deborah Compagnoni -. Peccato che non sia riuscita a fare bene i mondiali, ma lo sport è questo”.

Una regina  che s’inchina davanti a te deve fare una certa impressione, soprattutto se all’inchino fa seguire un augurio: “Questo bellissimo risultato le darà molta fiducia - ha assicurato l’ex campionessa -. Ha raggiunto le mie 16 vittorie e le supererà sicuramente. Le auguro di organizzarsi bene per le prossime stagioni. Ha davvero grandi possibilità per la Coppa del mondo generale perché ha molta esperienza e soprattutto è una delle poche polivalenti che ancora ci sono”.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Federica Brignone (@federicabrignone)

Un riconoscimento che ha di certo lasciato il segno su Federica. La quale, prima di lasciare la Val di Fassa, ha detto chiaramente che la storia da scrivere è lunga e che ci dobbiamo preparare a fare festa ancora: “Aver raggiunto Deborah Compagnoni è un bel traguardo, ma non è l’ultimo. Ho molta voglia di fare, i miei sogni sono ancora tanti”. E dunque avanti così: lingua lunga e testa dura.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Federica Brignone (@federicabrignone)

Le plurivincitrici dello sci azzurro:

Deborah Compagnoni 16 vittorie

Federica Brignone 16

Isolde Kostner 15

Sofia Goggia 11

Karen Putzer 8

Denise Karbon 6

Marta Bassino 5

Maria Rosa Quario 4

Claudia Giordani 3

Sabina Panzanini 3