search burger
search ×

ARTYGRAM: @blindsaay

@blindsaay

artygram

Un manifesto d’arte 2.0

- By Jessica Marinetto

Questo nuovo episodio di ARTYGRAM vede come protagonista la giovane artista digital, art director giapponese, Lindsay Arakawa.

La sua arte unisce la passione per i social media, la fotografia analogica e il lettering grafico super colorato che rimanda alla cultura delle belle arti giapponesi. Un mix and match vincente che ricorda l'amato Murakami e il suo superflat, corrente artistica giapponese che nasce come denuncia sociale ma che si caratterizza per l’analisi della sottocultura otaku e le famose animazioni pop.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Lindsay Arakawa 荒川リンジー (@blindsaay)

Lindsay, il tempo libero che ha a sua disposizione, lo dedica a recuperare foto che ha fatto in giro per le città, durante i suoi viaggi e ci scrive a mano dei messaggi o meglio delle vere e proprie chicche di vita che riescono a incoraggiare chi le legge, spaziando tra ironia e critica.

Certamente queste sue opere digital nascono dalla volontà di catturare l’attenzione di noi utenti che con il passare del tempo e con una comunicazione sempre più ricca di stimoli stiamo diventando distratti.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Lindsay Arakawa 荒川リンジー (@blindsaay)


Lindsay cerca di riportarci alla realtà con delle grafiche impattanti, dai colori arcobaleno e lettere dalle forme morbide che ricordano i manifesti dei festival hippie anni Settanta, che ci stimolano a leggere in quanto brevi ma coinvolgenti. Così da un solo post, se ne vorrebbero leggere sempre di più, in cerca del consiglio giornaliero più adatto ad essere ripostato sul tuo profilo.

Un nuovo modo di comunicare, veloce e immediato, che riesce a mescolare l’amore per la fotografia, l’arte e la volontà di raccontare e raccontarsi attraverso parole che colpiscono in pochi secondi.